L’intervento del prof Pasquale De Luca a Drapia

13770_10205091477518005_2441701498155693761_nDi seguito l’intervento del prof. Pasquale De Luca, presidente dell’Associazione “Tropea: Onde Mediterranee”, all’evento Voci e Colori sabato 14 marzo 2015 presso la sala consiliare del Comune di Drapia. In basso una galleria fotografica di Nancy Riso.

Intervento

     Premessa. Prima di cominciare: mi assumo personalmente la responsabilità di questa iniziativa e dell’intera gestione della manifestazione, perché ho piena fiducia nei miei collaboratori. Accetto tutte le critiche e ne faccio tesoro, rifiuto le offese.

     Perché.

     Perché sono qui, perché siamo qui.

     Nei giorni passati più volte mi è stato chiesto: Drapia, perché Drapia?

     Sono qui, per tornare al passato, per rompere col passato. Perché le mie radici affondano su questa terra, perché i miei piedi hanno camminato sui suoi sentieri, sono andati da piccolo sulla vecchia strada d’u Briganteu. Siamo qui come Associazione, perché l’elemosina dà umiliazione. E siamo qui perché le “Onde Mediterranee” sono onde del mare, non hanno confini, vanno in libertà. Non sono legate a nessun campanile, non sono sottomesse a nessuna bandiera.

     Ma siamo qui per omaggiare con rispetto e venerazione le donne, le nostre donne, tutte le donne del mondo. E in questo paese, che qualcuno dice è morto, noi portiamo con un sorriso vita e poesia e l’augurio di un futuro luminoso come la storia del passato. Voglio ricordare il lavoro, le fatiche delle donne di questo paese, una per tutte: Maria ‘a postèra, che scendeva e saliva tutti i giorni da Tropea con la posta e grossi pacchi sulla testa.

    Ma un pensiero particolare e una preghiera rivolgiamo alla Madonna del Carmine ché vegli e protegga sempre questa comunità .

     Ringrazio Marcella Davola che con grande disponibilità ci affianca in tutte le nostre iniziative (cito: il Premio Internazionale di Poesia “Tropea: Onde Mediterranee” con Antologia che cresce e si rinvigorisce di anno in anno anche se devo denunciare un grave disservizio postale che ci ha fortemente penalizzati; Voci e colori – poesia donna; Parole, suoni, colori: Emozioni con opuscolo; Calendario; incontri e presentazioni varie) che fanno onore al nostro territorio e in piccolo contribuiscono alla sua crescita umana, sociale, civile, culturale.

     Ricordo con dolore tutte le donne del mondo che combattono e soffrono per la loro libertà, per la loro dignità di essere donna, per la loro identità.

     Ricordo con tristezza tutte le bambine sfruttate, vilipese, offese, usate come strumento di morte in nome di fanatismo politico-religioso, orrore e vergogna per l’uomo che non è uomo.

     Esprimo la mia vicinanza alle donne umili e silenziose, madri, figlie e mogli, sorelle, chiuse nella sofferenza, nel dolore della malattia, abbandonate, dimenticate, senza affetti, escluse da questa società crudele che vede solo l’utile materiale, la statistica, e ubbidisce alla legge della produttività, alla legge del mercato.

     Saluto le donne d’Argentina a cui siamo legati da un rapporto di amicizia e di gemellaggio.

     Siamo qui per rendere omaggio alle nostre donne che nella poesia e nella narrativa trovano motivo di vita: Dalida Fusco, Caterina Sorbilli, e alla grande poetessa Silvia Bre, di cui dirò.

     Ringrazio il sindaco che ha permesso questa manifestazione, il sig. Mamone per l’entusiasmo con cui ha accolto questa nostra iniziativa, l’avv. Furchì per la sua collaborazione, il pubblico per la partecipazione e l’attenzione, il m° Pirrone venuto qui appositamente da Catanzaro, Geraldyne Caracciolo, Ines Epifanio che danno voce alla poesia e la stampa che ci segue con attenzione, e ritorno alla poesia.

 ________________________________________

Le autrici omaggiate durante la serata:

Dalida Fusco.

Molto conosciuta nel campo musicale per la tonalità limpida della sua voce, è anche poetessa che, guardando con ammirazione e amore la nostra terra, incide nel verso poetico con parole che sono ritmi e suoni i sentimenti dell’anima vissuti in un cammino che va dal passato al presente verso il futuro.

Caterina Sorbilli.

Molto attiva nel campo del sociale e del volontariato, giornalista e scrittrice, in un libro molto apprezzato “L’onorata vendetta” è ritornata indietro nel passato per ricordare e denunciare in forma di racconto la condizione di inferiorità della donna codificata dalla legge dello Stato nella norma che prevedeva il delitto d’onore.

Silvia Bre.

Grande poetessa contemporanea, è nata a Bergamo nel 1953, scrive e traduce. Ha vinto il premio Montale nel 2001 con la raccolta Le barricate misteriose (Einaudi) e il Premio Viareggio per la poesia con Marmo (Einaudi, 2007). Si è affermata nell’universo poetico moderno per la specificità della sua poesia che, in una versificazione mobile e dinamica, nell’utilizzo della parola nella sua incisività, scava nell’animo umano di chi oggi vive in una società multimediale, postmoderna, postindustriale, smarcata dai valori tradizionali e, quindi, protesa più al metafisico che al reale.

Ospite d’onore:

Italo Cosenza, pittore.

 

Il m° Italo Cosenza, affermato pittore e scultore a livello nazionale, trae ispirazione per la sua arte dalla natura che gli sta intorno, della quale legge, e riporta in forma visiva, l’intimo messaggio in essa nascosto. La sua arte pittorica, con dinamicità di movimento e cromaticità di colori, apre un orizzonte di luce nel panorama della terra di Calabria esaltandone con vivacità di tocco e sensibilità espressiva le bellezze paesaggistiche

13770_10205091477518005_2441701498155693761_n 1962882_10205091495638458_2406945700011496514_n 10354689_10205091504998692_4480763047434653975_n 10374989_10205091465477704_7729563313192655968_n 10409483_10205091526999242_6111998852889503875_n 10421103_10205091508158771_1592983422729918469_n 10428705_10205091498038518_5571017562954048394_n 10457872_10205091524319175_1492473079045952382_n 10513238_10205091507758761_7795619591476083535_n 10988334_10205091466077719_2378851623484185652_n 11010982_10205091461077594_5502089150027067944_n 11012698_10205091490478329_3379841610158969775_n 11060103_10205091504398677_6749795662568788671_n 11062312_10205091477478004_2589206947812801948_n 11062819_10205091463797662_8335239019046242480_n 11068211_10205091467357751_5935723604045351561_n 11071088_10205091475077944_2031943780509506573_n 11073563_10205091464477679_3913719051139259397_n

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Author: thoth sas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.