libroFINO A QUANDO LE ROSE CONTINUERANNO A SBOCCIARE
Dove l’azzurro sarà ancora azzurro, la luce sarà luce,
dove il mare sarà sempre mare, il sole scalderà,
fino a quando le stelle illumineranno la notte,

la luna mi bagnerà del suo argento,
trasformando ogni cosa intorno,
non mi arrenderò all’indifferenza,
e il mio cammino non sarà mai incerto.
Proverò fino alla fine dei miei giorni,
a sconquassare le porte del tempo,
dove ogni razza è divisa per l’ignoranza,
dove l’avidità distruggerà il piacere,
tutte le tradizioni i valori saranno letame,
le rose continueranno a sbocciare,
la religione non avrà più senso,
oltre l’eternità, resta soltanto la parola,
ciò che dici vola via, ciò che scrivi resta.
Non c’è limite in amore, il cuore è un muscolo,
noi camminiamo sul filo come funamboli,
i nostri occhi sono ciechi, impauriti,
tutto questo non cambierà, ma non vogliamo l’arresa,
i tempi sono duri, continueremo a guardarci
con occhi bendati, senza comprenderci,
quando la realtà ci impone comunque la fine,
presto o tardi, per fatalità o sofferenza,
basta trasformarsi in qualcosa d’altro:
volere dimenticare? ‘inutile… fino a che i ricordi sono ricordi…’
Siamo liberi, fino a quando avremo la ragione,
il nostro dentro, le nostre decisioni,
liberi di essere noi stessi, non come gli altri ti vogliono,
ad ogni costo, la mutazione di ogni individualità
solo Dio potrà giudicare, giustiziare, ognuno di noi
sotto questo cielo è parte integrante della terra,
l’obbiettivo? ‘mai arrenderci’…
Se non ci sei, ti cercano, se scappi, ti rincorrono,
nessuno di noi è veramente libero d’agire,
o arginare, il bene e il male qualsivoglia,
meglio rivelarci per ciò che siamo, che nascondersi,
poi a tutto c’è una soluzione, basta scavare,
e continuare a camminare su quel filo,
facendo attenzione a non precipitare:
è certo fino a quando avrò aria da respirare,
io mi affronterò ogni giorno, con un sorriso,
proverò all’infinito a lasciare tracce di me,
oltre ogni ragionevole dubbio, donerò il mio dono,
la mia voce, la mia parola anche a chi gli è indifferente.
Daniele Bertoni
thoth sasPoesie
FINO A QUANDO LE ROSE CONTINUERANNO A SBOCCIARE Dove l'azzurro sarà ancora azzurro, la luce sarà luce, dove il mare sarà sempre mare, il sole scalderà, fino a quando le stelle illumineranno la notte, la luna mi bagnerà del suo argento, trasformando ogni cosa intorno, non mi arrenderò all'indifferenza, e il mio cammino non sarà mai...